I metodi di acquisizione e la perdita della cittadinanza



Ci sono due principali modi di acquisizione della cittadinanza: dalla nascita, filiazione (dalla parola latina ‘Filous’ — figlio) e di naturalizzazione — la concessione della cittadinanza da autorizzato dagli organi dello stato, questo di solito è fatto a nome del capo dello stato (presidente, monarca). A sua volta, l’acquisizione della cittadinanza per nascita ha due basi: il diritto di sangue e il diritto di suolo. Il primo è il bambino acquisizione della cittadinanza dei genitori, indipendentemente dal luogo di nascita. Il problema si pone solo quando i genitori del bambino sono di diverse nazionalità (uovo, madre di un cittadino italiano, di suo padre — un cittadino francese). Questo problema è stato risolto nella maggior parte dei paesi solo con il consenso scritto dei genitori la scelta di un bambino di cittadinanza. Prima di questo, egli può rimanere apolide o (più spesso) possono acquisire la cittadinanza luogo di nascita. Il principio dello jus soli è applicato ad una ristretta cerchia di persone, soprattutto di quelle di cui la cittadinanza dei genitori o i cui genitori sono sconosciuti, e spesso nati nel territorio del paese di figli di cittadini di un altro stato, a meno che i genitori non sono stati in paese per il servizio (uovo diplomatici). Nella maggior parte dei paesi, la legge prevede sia la base che l’acquisizione della cittadinanza per nascita: il diritto di sangue, e il diritto di suolo. La naturalizzazione è possibile in base alla legge (adozione, in alcuni casi, il matrimonio), ma di solito è fatto per l’applicazione. Dichiarazione presentata dalla persona alle autorità competenti dello Stato membro la cittadinanza che vuole acquistare. In un numero di casi è richiesta anche la presentazione di una domanda all’autorità dello stato del paese di cittadinanza di una persona che vuole uscire. Entrambe queste affermazioni sono di solito presentati agli enti locali del Ministero degli Interni o della Giustizia, ma più spesso essi devono essere scritti al capo dello stato (a volte la questione di cambiare nazionalità decide Ministro dell’Interno). La concessione della cittadinanza è possibile che, in determinate condizioni: la prima che, diversi anni di vivere in un paese la cui nazionalità che la persona lo desideri ricevere, in Ungheria, in tre anni, l’Algeria, di sette anni, nella Repubblica del Ciad -), conoscere la lingua del paese (piuttosto complesso esame previsto dalla normativa di Lettonia e l’Estonia, adottato negli anni: in Lettonia, per esempio, oltre ad una perfetta conoscenza della lingua lettone, si deve conoscere la storia del paese dall’inizio del XX secolo, e hanno antenati che hanno vissuto in Lettonia, poiché lo stesso tempo), per essere mentalmente sano e non hanno alcune malattie (come l’AIDS) non essere registrati, in particolare, i documenti Interpol — come un suicidio, non appartengono alle parti in favore di cambiare l’ordine costituzionale, etc. In alcuni paesi Arabi (Kuwait, EMIRATI arabi uniti, Arabia Saudita, etc.) la cittadinanza può essere presa solo dai Musulmani, le persone di altre fedi, inoltre, tra i coniugi, è necessario accettare la cittadinanza cambiare la loro religione. Le leggi sulla cittadinanza dei singoli paesi dell’Africa sub-Sahariana ha bisogno di naturalizzare ‘radicata’ nella comunità, sono conformi a quelle pratiche che sono seguiti da altri. Il matrimonio, come una regola, non comporta automaticamente la cittadinanza, anche se rende più facile da ottenere. Solo in pochi paesi (uovo, Arabia Saudita), la cittadinanza è concessa automaticamente a una donna che ha sposato un cittadino Saudita, ma a condizione che si tratta di un Musulmano o di accettare l’Islam. Il concessione del diritto di asilo ai perseguitati per motivi politici, per la loro formazione scientifica, sociale, attività culturali, e non comporta automaticamente la cittadinanza. Insieme con il non ci sono altre, meno comuni, modi di acquisizione della cittadinanza. Questi includono: opzione (scelta della cittadinanza di un qualsiasi paese, in connessione con il trasferimento del territorio da uno Stato all’altro, o l’annuncio del territorio dei nuovi stati indipendenti dell’ex stato, la persona può lasciare l’ex nazionalità o scegliere di nuovo, come fu, per esempio, in Algeria dopo il raggiungimento dell’indipendenza, entro tre anni dopo il), trasferimento (il passaggio è accompagnato da una variazione area di cittadinanza senza diritto di scelta, il che è raro, ma si è verificato in alcuni stati, dopo la Seconda Guerra Mondiale), registrazione (si prevede una procedura semplificata per l’acquisizione della cittadinanza, se i genitori di questa persona è o sono i cittadini del paese), il restauro di cittadinanza (per ex cittadini di uno stato). Questi metodi sono anche un individuo (per esempio, l’opzione) o collettivo (trasferimento) di specie di naturalizzazione. La cittadinanza dei figli quando i genitori di nazionalità varia a seconda dell’età dei bambini. Di solito i bambini al di sotto dei quattordici anni di età (in alcuni paesi — fino a dodici anni negli Stati Uniti e in altri paesi hanno fissato un’età inferiore) seguire automaticamente i genitori, senza l’acquisizione di ulteriori formalità nuova cittadinanza. Le difficoltà sorgono quando si cambia la nazionalità dei genitori. In questo caso, la nazionalità del minore è salvato, o modificato mediante accordo scritto tra i genitori. Se si modifica la cittadinanza di bambini di età compresa tra dodici — quattordici — diciotto anni (a volte fino a ventuno anni) sono di solito chiesto il loro consenso alla presenza del rappresentante del Dipartimento di Giustizia, il notaio, che il rappresentante del governo, così come l’insegnante. I bambini di età superiore a diciotto anni (in alcuni paesi più di) cambiare il loro la cittadinanza sulla stessa base, ma se lo fanno con i loro genitori, la procedura è semplificata. La perdita della cittadinanza. Ci sono due modi di perdita della cittadinanza: l’uscita della privazione della nazionalità e della cittadinanza. La rinuncia della cittadinanza è iniziato dalla persona che presenta la richiesta. Come detto, l’applicazione è di solito servita in un ente locale del Ministero dell’Interno, ma la risoluzione dà il presidente. La privazione della cittadinanza è autorizzato enti di stato contro la volontà della persona. Un certo numero di paesi, sono autorizzati a revocare la cittadinanza di cittadini naturalizzati solo per i reati indicati nella legge, ma a volte solo per un certo periodo di tempo dopo la naturalizzazione (per esempio, sei anni in Austria). In alcuni paesi, la legge prevede la privazione della nazionalità e nativi cittadini, ma solo per le azioni a favore di uno stato estero, che hanno causato danni per lo stato di un cittadino, o il dolo di evasione il servizio militare. In America latina, la privazione della cittadinanza (per entrambi i naturalizzati e nativi cittadini) è utilizzato come ulteriore sanzione irrogata dal giudice per alcuni reati (spionaggio, etc.). Ultime costituzioni di molti paesi vietano la privazione della cittadinanza. La perdita della cittadinanza si verifica come risultato di cui sopra potpie di trasferimento, ecc. alcune di queste procedure, ci sono elementi di volontarietà, in altri — costrizione. L’espulsione di cittadini di paesi precedentemente praticato in alcuni stati totalitari socialismo, nella maggior parte dei paesi è vietato. Per gli stranieri che si può fare, ma solo per ordine del tribunale (Romania). In Messico, ogni straniero può inviare il corpo del potere esecutivo. Estradizione (estradizione di una persona da uno stato all’altro per l’indagine e di prova) è possibile in virtù di un accordo o meno, ma che non concede l’estradizione di persone accusate di reati politici. Di solito non estrada i propri cittadini per i reati di contro un altro Stato o con i suoi cittadini: queste persone ti giudicano sta nell’ultimo decennio, prima della legge costituzionale del socialismo totalitario, e successivamente in altre principali leggi sono diventati. Legale supremazia della costituzione richiede il monitoraggio della sua conformità. Ci sono specializzato e non specializzato di agenzie che sono necessari. I diritti politici sono connessi con la partecipazione nella vita politica e sociale, con la formazione dello Stato, con l’organizzati. Sulla questione del significato della costituzione per il paese, ci sono diversi punti di vista.

Tutti i principali ambiti della vita sociale e le loro fondamenta nel complesso sono regolati esclusivamente dalla legge costituzionale.

L’altro

Costituzione giuridica può essere un singolo documento (è consolidato o codificata, di Costituzione). Tale è la stragrande maggioranza dei. Nel diritto costituzionale dei paesi stranieri usato i due termini: la cittadinanza e la nazionalità. Il primo descrive una persona appartenente ad