Israeliana stato-nazione, il diritto di opposizione costruisce con Arabi petizione alla Corte Suprema — Il Washington Post



Israeliani dai Drusi di minoranza di partecipare a un raduno di protesta nazione Ebraica-stato di diritto in Piazza Rabin a Tel Aviv la scorsa settimana. Il segno in ebraico si legge, “Il futuro dei nostri figli è condiviso. ” (CORINNA KERN Reuters) La petizione ha sostenuto che dichiarando Israele, lo stato-nazione del popolo Ebraico, da solo, la legge esclude i diritti di i suoi cittadini Arabi, che costituiscono circa il per cento della popolazione. La legge, che la petizione descritto come “razzista, colonialista e illegittimo, ” è stata approvata dal parlamento israeliano, il mese scorso. Si sottolinea la natura Ebraica dello stato, promuove in particolare l’insediamento Ebraico ed eleva lo stato ebraico oltre arabo. I membri di Israele quasi, -forte Drusi rappresentanti della comunità e Israele Beduini, sia minoranze noti per la loro fedele servizio militare del paese, hanno già presentato le petizioni legali alla corte. Durante il fine settimana, druse condotto una protesta che ha attirato decine di migliaia di Tel Aviv, che si Piazza Rabin, dove un ex capo del Mossad agenzia di intelligence, un ex Israele, le Forze di Difesa capo e il sindaco di Tel Aviv sono stati tra coloro a parlare, in opposizione alla legge. Finora, almeno due Drusi ufficiali militari hanno smesso di esercito, mentre un Arabo legislatore che ha detto che la legge “m’opprime ed opprime la popolazione che mi ha mandato al Knesset” rassegnato le dimissioni dal parlamento. Forte opposizione anche da parte della comunità internazionale e di gruppi Ebraici all’estero. L’ondata di critiche mucchi di pressione sul Primo Ministro Benjamin Netanyahu, che è già afflitto da accuse di corruzione. Ma il leader Israeliano è rimasto costante nel volto dell’effusione di opposizione, sostenendo che la legge è necessaria per le generazioni future e che la tutela delle minoranze è sancito da altre norme. Israele dichiarazione di indipendenza nel stabilito come stato Ebraico, ma anche sancito la parità di diritti per le sue minoranze. Esponenti politici israeliani, tuttavia, ha sostenuto che la natura Ebraica dello stato doveva essere sancito nelle Leggi Fondamentali, Israele, de facto, della costituzione. “Non è un caso che questa legge non menziona la parola»uguaglianza»una volta”, ha detto Ayman Odeh, un Arabo legislatore, che è a capo della Lista Comune, Arabo blocco di Israele che ha sostenuto la petizione. “Per Netanyahu, ci sono cittadini di seconda classe, non membri uguali in una democrazia che funziona per il beneficio di tutti i suoi cittadini. ” Altro che ora in Israele, “non c’è nessuna costituzione al mondo di oggi contiene una clausola che stabilisce che lo stato appartiene a un gruppo etnico o che un determinato stato è in esclusiva per un determinato gruppo etnico”, ha detto martedì la petizione, che è stata presentata da Israeliani per i diritti umani gruppo di Adalaj e firmato anche da High Follow-Up del Comitato per i Cittadini Arabi di Israele e il Comitato Nazionale dei Sindaci Arabi. La petizione invitato la Corte Suprema Israeliana per annullare la legge, sostenendo che esso è anche una violazione della carta delle Nazioni Unite negando il diritto del popolo Palestinese all’autodeterminazione. La legge stabilisce che “il diritto di esercitare il diritto all’autodeterminazione in Stato di Israele è unico per il popolo Ebraico. ” La petizione, inoltre, osservato che l’Articolo sette della legge, che descrive l’insediamento Ebraico edificio come un “valore nazionale, ” incoraggia la discriminazione da parte dello stato nell’assegnazione di terreno, abitazione, preventivi e la zonizzazione. Israeliano, il Ministro della Giustizia Ayelet Ammanettato, che ha spinto per frenare i poteri della Corte Suprema israeliana, ha detto che se l’alta corte abbatte la legge, il risultato sarebbe un “terremoto” che inizierà “una guerra tra i rami del governo. ” I sostenitori della legge, tra cui la Sicurezza Pubblica il Ministro Gilad Edan, hanno detto che coloro che attaccano con un anti-programma di governo. Che carica che gli avversari cercano di suscitare la divisione del paese e sostengono che nulla nella legge male i Drusi comunità. I Drusi, a differenza di molti Arabi Israeliani, sono soggette ad obbligo di servizio nazionale in Israele.

Donne in onda Drusi bandiere degli Israeliani dal gruppo di minoranza prendere parte a una manifestazione a Tel Aviv, che si Piazza Rabin. (CORINNA KERN Reuters) “Questa mattina quando mi sono svegliato per tornare alla mia base, ho chiesto il perché. Perché ho bisogno di servire lo stato? ” Il capitano Amir Jamal, uno dei Drusi funzionari che si è dimesso, ha detto domenica in lettera aperta sul suo Facebook pagina per Netanyahu, che ora è stata rimossa, il “Questo paese che io, insieme ai miei due fratelli e mio padre, servito con dedizione, lo scopo e l’amore per la nostra patria, alla fine, che cosa si fa, ci sono cittadini di seconda classe”, ha scritto. “Dopo averci pensato a lungo, ho deciso di lasciare l’esercito e di non continuare a servire il paese, un paese che ha un governo che prende e non dà indietro”, ha scritto. Loveday Morris, Il Washington Post Gerusalemme capo ufficio. In precedenza era a Baghdad e a Beirut per Il Post.

Reporting

Expert insight.

Analisi chiara

Tutto ciò che si aspetta dalla redazione del Post per le vostre orecchie. Questo contenuto è pagato da un inserzionista e pubblicato da WP Marca di Studio. Il Washington Post newsroom non è stato coinvolto nella creazione del contenuto. Tenere il supporto di grande giornalismo disattivando il blocco della pubblicità. O l’acquisto di un abbonamento per l’accesso illimitato a notizie vere si può contare su