Un minor numero di matrimoni nei paesi Arabi — la Cooperazione allo Sviluppo



conoscete la nostra newsletter? Ti tenervi informati su ciò che pubblichiamo. Si prega di registrarsi, e si otterrà di ogni mese. Ha una buona laurea, lavora come ben pagato manager, possiede la sua auto: Kenzo (tutti i nomi sono stati cambiati) è un anni, Marocchino e orgoglioso della sua carriera e l’indipendenza finanziaria. Anche se lei potrebbe avere comprato il suo appartamento, molto tempo fa, vive con i suoi genitori. “Vado brillantemente con la mia mamma e papà”, spiega. “Non vedo il motivo per spostare fino a quando mi sposo. ” Kenzo è recentemente diventata impegnati. Lei e il suo fidanzato conosciuto in occasione di un seminario e divenne più vicino a chattare su Facebook. “Abbiamo parlato un sacco, e poi abbiamo fatto clic — al di fuori di Facebook, ” la giovane donna dice con un sorriso. Kenzo ha realizzato il suo sogno di un amore romantico partita, ma le convenzioni ancora in questione. Suo marito è Musulmano, naturalmente. Lei non poteva sposare un non-Musulmano sotto la legge Marocchina non c’è nessun sistema di matrimonio civile. Per fidanzarsi, Kenzo bisogno del suo consenso dei genitori. Le famiglie osservato il tradizionale introduzione rituali: c’erano le visite reciproche di mamme e zie e discreto controlli sulla prospettiva in-law reputazione. Qualunque sia Kenzo i genitori di pensiero della loro figlia che si sposa per amore, che ha voluto assicurarsi che il candidato aveva il diritto a sfondo educativo, le prospettive finanziarie e le buone maniere. L’approvazione dei suoi genitori, in particolare suo padre, significa molto per Kenzo. Grazie ad una riforma del diritto di famiglia nel, le donne Marocchine sono autorizzati a sposarsi senza il consenso scritto dei loro padri o di un altro uomo guardiani. “Io approvo questa legge perché, dopo tutto, io sono una donna adulta e può stare in piedi per me. Ma non potevo pensare di sposare una persona che i miei genitori contestato, ” Kenzo dice. Kenzo l’atteggiamento di un fresco mix di moderno e tradizionale, punti di vista e valori. È in contrasto con molte percezioni stereotipate in Occidente (El Fey). Il ruolo delle donne e il modo in cui le relazioni di genere sono organizzate sono state stampaggio dell’Occidente e il mondo Arabo regione percezioni di ogni altro dal ° secolo. Gli arabi sviluppato un senso di superiorità morale da ciò che hanno visto come la depravazione di donne occidentali, il cui desiderio di emancipazione mina i valori della famiglia.

Essi sono inclini a dichiarare l’intera regione Araba di essere indietro e ossessionati indossare il velo e la soppressione delle donne Musulmane. Entrambe le percezioni sono socialmente costruiti, e hanno dato forma collettiva percezioni per un lungo periodo di tempo. La concezione occidentale di società in Medio Oriente e Nord Africa (MENA) è attualmente caratterizzato da rapporti dei media sulla violenza sessuale contro le donne perpetrata dalla milizia terrorista ISIS e i matrimoni forzati (vedi box). Secondo l’UNICEF, il numero di donne sposate al di sotto dei diciotto ha infatti salito tra i rifugiati Siriani in Giordania. La quota è ora e trenta, mentre era solo tredici in Siria prima della guerra. Questa tendenza è il risultato di lotte e di spostamento. Le famiglie sono convinte che le loro figlie sono più sicuro con mariti. Tradizionali reti sociali e i meccanismi di controllo non opera nei campi profughi, e la situazione di persone in fuga è per lo più precario. Per proteggere l’onore della figlia e la famiglia, le ragazze sono sposato veloce, una volta raggiunta la pubertà. Esso merita di essere sottolineato che in età adolescenziale matrimonio tra le tariffe di rifugiati Siriani non sono tipici dei paesi Arabi, anche se i media occidentali concentrarsi su queste cifre. Stereotipati vista, inoltre, rafforzato dalla spettacolare casi come quello di Amina Filiale, un -anno-vecchio Marocchino vittima di stupro che si è suicidato dopo che un tribunale ha deciso lei deve sposare l’uomo che l’ha violentata. I singoli casi come questo combustibile il pregiudizio che il matrimonio precoce è la norma nei paesi Arabi e Arabi, ma gli uomini trattano le loro mogli, come i prigionieri o schiavi.

Che la percezione è estremamente esagerato

È vero, tuttavia, che una mentalità patriarcale e legislazione discriminatoria limitare la libertà e le opzioni di donne e ragazze in quasi ogni paese Arabo — con l’eccezione della Tunisia. Rigorosamente conservatore Musulmano gli studiosi sostengono che le donne e gli uomini a diventare adulti quando raggiungono la maturità sessuale in senso fisico (le mestruazioni o eiaculazione) e, quindi, anche la maturità mentale per il matrimonio. Questo pronunciamento fornisce teologico e giustificazione ideologica per le ragazze di appena nove di sposarsi in Sudan, Arabia Saudita e Yemen, tre in particolare conservatore paesi. In altri paesi, come il Marocco, la Tunisia e la Giordania, per esempio, l’età minima per il matrimonio è stata sollevata in linea con le convenzioni internazionali. Tuttavia, tribunali concedere delle eccezioni, a volte le ragazze di quattordici o quindici fare sposarsi, soprattutto nelle zone rurali o aree povere e lacerata da conflitti aree. Secondo uno studio del Population Reference Bureau, pubblicato nel, uno su sette ragazze di tutto il mondo Arabo è sposato prima che lei raggiunge l’età di. In Marocco, lo stesso studio rileva che, tredici di tutte le donne sposate sono minori, mentre in Giordania la figura è l’otto per cento. Nella maggior parte dei paesi Arabi, ancora oggi le donne non hanno il diritto di firmare con il proprio contratto di matrimonio che è necessario il consenso del padre o di un tutore di sesso maschile (lamento, mahram). Le eccezioni sono la Tunisia, il Marocco e l’Algeria. Un altro coercitive fenomeno è cugino di matrimonio, con le famiglie di decidere che i cugini di primo grado di sposare un altro. Questo è abbastanza comune in un certo numero di Golfo Arabo uniti come in Libano, Giordania, Palestina e Marocco e colpisce uomini e donne. In generale, tuttavia, la tradizione del cugino matrimonio è in declino. Oggi, è in gran parte confinati alle aree rurali e nelle zone di conflitto. In Marocco, una quindicina di tutti i matrimoni sono cugino di matrimoni in Giordania la figura è pensato per essere una ventina. Legali, sociali e culturali, vincoli di continuare così a marchio matrimoni nelle società Arabe. Allo stesso tempo, tuttavia, ci sono segni che le norme sociali, la mente-set e civile delle pratiche sono in fase di cambiamento radicale nella regione MENA. I motivi sono migrazione dalle zone rurali alle città, la rapida urbanizzazione, un migliore accesso all’istruzione per le ragazze e cambiare atteggiamento per il matrimonio e la vita familiare. A causa della crisi economica e del cambiamento, inoltre, molti giovani non possono più svolgere la loro tradizionale ruolo come fornitore di servizi per la famiglia. Allo stesso tempo, molte giovani donne sono più disposti ad arco i dettami di un ruolo tradizionale e grande famiglia. Invece, si vuole un romantico matrimonio e una famiglia con due o tre bambini, seguendo il modello occidentale. L’età media in cui una donna si sposano è salito a ventisette in Marocco e venticinque in Giordania, ed è destinato a salire ulteriormente. Guadato è un -anno-vecchio ingegnere Giordano, e di recente ha trovato il suo partner dei sogni. A differenza di Kenzo in Marocco, non ha mai considerato un’opzione, anche teoricamente, di rimanere single. Il motivo è che, in Giordania, una donna che non sposarsi resti di un bambino durante tutta la sua vita: “al-piegato” (in arabo: la figlia). Lei diventa un membro di il mondo degli adulti quando lei sposa. Guadato era ancora al liceo, quando il primo matrimonio candidato acceso dei suoi genitori portata di mano. “La famiglia di mio padre appartiene a un distinto tribù”, spiega in un inglese fluente. “In Giordania, il govern o corteggiatore — famiglia invia un mediatore per rendere la proposta per la madre della sposa. ” Se la famiglia della sposa ritiene il candidato idoneo, visite reciproche sono disposti per le famiglie di conoscersi meglio. Essi assumono la forma di una serie di rituali. Quindi, se tutti sono felici di partita, il maschio teste dei due famiglie contratto. “In un regime democratico e la famiglia come la mia, la figlia è chiesto in anticipo, ” Guadato aggiunge. “Ho detto chiaramente che volevo finire i miei studi prima mi sono sposato. Quando Rami ha chiesto la mia mano, ho capito subito che era lui” Ma che non significa che ha dato il controllo: “io l’avevo scritto nel contratto di matrimonio che vorrei essere in grado di continuare a lavorare dopo il matrimonio e avere figli. Essa ha anche affermato che vorremmo vivere nel nostro appartamento e non nella stessa casa, come i miei genitori-in-law. ” Il suo futuro marito ha accettato queste condizioni.

Guadato non rifiuta matrimoni di mano

Lei non crede che sposarsi per amore fa sempre per una famiglia felice. “Ho amici che si sono sposati come cugini e sono felice con la loro vita. La cosa importante è che nessuno dovrebbe essere costretto. ” ReferenceEl-Feki, S: il Sesso e il cittadella: la vita Intima in un cambiamento del mondo Arabo.

New York: Pantheon